Terra degli uomini

Da venerdì 1° febbraio arriva in tutte le radio Terra degli uomini, il secondo singolo tratto da BACKUP, il best uscito a novembre e già multiplatino.

Terra degli uomini è l’unico degli inediti di BACKUP che non è nato per questo disco: Lorenzo lo aveva infatti scritto alla fine delle registrazioni di Safari, voleva poi inserirlo nel progetto successivo – Ora – ma non lo ha fatto perché come racconta su FB dentro di sé sentiva che quel pezzo doveva debuttare altrove: nel tour degli stadi!

“So che quando suoneremo questa canzone sarà un momento pazzesco e voglio che la prima volta sia sotto a un cielo di stelle, di fronte alla mia gente, a tutta la mia gente. L’abbiamo registrata in un unico take e la voce principale che si sente è il primo e unico passaggio di “nastro” in un pomeriggio a Cortona, nel mio studio, con Saturnino al basso, Riccardo alla chitarra e Frank al piano. Poi abbiamo provato a farla meglio, a cercare soluzioni di arrangiamento, ad aggiungere una batteria e dell’elettronica, perfino un’orchestra ma niente, quella cosa fatta di getto aveva una magia e credo che si senta. Terra degli uomini è una ballata per chitarra, pianoforte, basso e voce. Un pezzo “nudo” registrato in una session che fotografa l’emozione strana di un attimo di vita, o di una vita intera, o forse della vita, quella che scorre, non lo so, non so mai cosa c’è dentro una canzone”.